BTP in lieve rialzo con bond euro su debolezza greggio, attese Bce

venerdì 19 febbraio 2016 11:57
 

MILANO, 19 febbraio (Reuters) - Mattinata di segno positivo
per il mercato obbligazionario italiano che riceve supporto -
come il resto del comparto europeo - dalla debolezza dei prezzi
del greggio in un quadro di generale ridimensionamento delle
prospettive di crescita per l'intera zona euro.
    ** Si rafforzano così le aspettative di un nuove misure
espansive da parte della Bce alla riunione di marzo, anche
perché dai resoconti emerge la consapevolezza dell'istituto
dell'opportunità di agire rapidamente per evitare un ulteriore
deterioramento dell'inflazione.
    ** Dai resoconti dell'ultima riunione del consiglio della
Banca centrale europea a gennaio è emerso come all'interno del
direttivo ci sia preoccupazione per il manifestarsi di effetti a
cascata del crollo del greggio sui prezzi di altri prodotti.   
    ** La prospettiva di un ulteriore taglio dei depositi in
territorio ancor più negativo e di un amplimento dell'importo
mensile degli acquisti di titoli condotti nell'ambito del piano
del quantitative easing dà supporto all'intero comparto dei
governativi sovrani della zona euro, sia core che periferici.
    ** Complessivamente il clima di mercato é comunque meno
ostile al rischio rispetto alle ultime settimane, anche se
permane una certa cautela. 
    ** A rasserenare gli animi contribuisce la percezione che il
dibattito europeo sull'introduzione di limiti ai titoli di Stato
nei portafogli delle banche - questione su cui il governo
italiano ha espresso la propria contrarietà - non dovrebbe
portare a decisioni traumatiche a breve. 
    ** Intorno alle 11,40 il tasso del decennale italiano
 scende a 1,55% da 1,57% del finale di seduta di
ieri. Lo spread con l'analoga scadenza del Bund 
è stabile a 135 punti base.
    ** A mercati chiusi il Tesoro annuncerà i dettagli del
collocamento di Btpei che mercoledì 24 darà il via alla tornata
di aste italiane di fine mese. Secondo le attese di UniCredit,
dovrebbe essere riaperto il Btpei settembre 2026 e un titolo a
scadenza più lunga, probabilmente il Btpei settembre 2032.
    ** Secondo le stime di Intesa Sanpaolo, verranno proposti
titoli indicizzati per 1 miliardo. L'offerta a medio lungo
termine di Btp nominali - concentrata sui segmemto a 5 e 10 anni
- sarà da7 miliardi, mentre sarà da 6,5 miliardi il collocamento
dei Bot semestrali.
   
============================ 11,40 =============================
 FUTURES BUND MAR.                     165,24   (+0,23)  
 FUTURES BTP MAR.                      138,55   (+0,18)  
 BTP 2 ANNI  (GEN 18)                 101,341  (+0,010)  0,041%
 BTP 10 ANNI (DIC 25)                 104,120  (+0,122)  1,550%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                 112,326  (+0,453)  2,675%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------   PRECEDENTE
                                                      
 TREASURY/BUND 10 ANNI                           157         157
 BTP/BUND 2 ANNI                                  57          57
 BTP/BUND 10 ANNI                                135         135
 minimo                                        131,1       126,1
 massimo                                       136,1       135,9
 BTP/BUND 30 ANNI                                180         180
 BTP 10/2 ANNI                                 150,9       152,2
 BTP 30/10 ANNI                                112,5       112,8
 ================================================================
    

    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia