Debito pubblico fine 2015 a 2.169,9 miliardi - Bankitalia

lunedì 15 febbraio 2016 10:31
 

ROMA, 15 febbraio (Reuters) - Il debito delle amministrazioni pubbliche si è attestato a dicembre 2015 a 2.169,9 miliardi di euro, in calo da novembre e più alto del livello di fine del 2014, quando era stato di 2.136 miliardi.

Lo dice la Banca d'Italia nel Supplemento al Bollettino statistico "Finanza pubblica, fabbisogno e debito".

A fine novembre il debito aveva raggiunto 2.212 miliardi.

La nota di Bankitalia spiega che l'aumento del debito nel 2015 (33,8 miliardi) è stato inferiore al fabbisogno delle amministrazioni pubbliche (49,3 miliardi) per effetto della diminuzione di 10,7 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (collocatesi a fine anno a 35,7 miliardi) e degli scarti e dei premi di emissione che hanno contenuto il debito per 5,1 miliardi; di contro, le variazioni dei cambi hanno aumentato il debito di 0,3 miliardi.

Al 31 dicembre 2015 il contributo italiano al sostegno finanziario ai paesi della UEM ammontava a 58,2 miliardi (60,3 alla fine del 2014): 10 miliardi di prestiti bilaterali alla Grecia, 33,9 miliardi erogati per il tramite dell'European Financial Stability Facility (EFSF) e 14,3 miliardi di contributo al capitale dello European Stability Mechanism (ESM).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia