Imco-Sinergia, Peluso e altri 11 a giudizio per bancarotta

mercoledì 10 febbraio 2016 16:04
 

MILANO, 10 febbraio (Reuters) - Il gup di Milano Elisabetta Meyer ha rinviato a giudizio Piergiorgio Peluso e altre 11 persone per l'ipotesi di reato di concorso in bancarotta per il fallimento di Imco, società della galassia Ligresti.

E' quanto riferiscono fonti legali. Il processo inizierà il prossimo 21 aprile davanti alla seconda sezione penale.

Peluso, figlio dell'ex ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri e attuale direttore finanziario di Telecom Italia , è imputato in qualità di AD di Unicredit Corporate Banking, carica che ricopriva all'epoca dei fatti.

Peluso, contattato da Reuters, ha preferito non rilasciare dichiarazioni.

Nell'avviso di chiusura indagini dello scorso marzo, il sostituto procuratore Luigi Orsi scriveva che gli indagati, tra cui figurano consiglieri di amministrazione e sindaci di Imco e Sinergia, "dissipavano il patrimonio di Imco con una operazione" perfezionata nell'agosto 2010.

Imco è stata dichiarata fallita nel giugno 2012.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia