RPT-Moby, mandato a banche per bond secured da 300 mln - Ifr

lunedì 1 febbraio 2016 10:07
 

(Precisa lista banche)

MILANO, 1 febbraio (Reuters) - Onorato Armatori ha affidato un mandato a un pool di banche per l'emissione di un bond targato Moby da 300 milioni.

Si tratta, secondo quanto riferisce il servizio Ifr di Thomson Reuters, di un'emissione secured a sette anni.

Join physical bookrunner dell'operazione sono Goldman, JP Morgan e UniCredit, mentre Banca Imi, Banca Akros del gruppo Popolare di Milano e Jefferies agiscono in qualità di joint bookrunner.

Il roadshow è cominciato oggi e terminerà giovedì 4 febbraio.

L'emissione è finalizzata a rifinanziare il debito esistente.

Dopo aver acquisito Tirrenia, il patron di Moby, Vincenzo Onorato, negli anni scorsi era stato impegnato in un braccio di ferro con il partner finanziario, l'operatore di private equity Clessidra, chiuso l'anno scorso con l'intervento di un hedge fund, Och Ziff, che ha fornito all'armatore la finanza per liquidare Clessidra.

Recentemente Onorato ha confermato di avere un carattere focoso: ha acquistato una pagina sui quotidiani per accusare Confitarma, l'associazione di categoria, di fare pressioni sul governo per l'estensione "di benefici fiscali italiani a tutte le bandiere comunitarie", anche a quelle che imbarcano marittimi extra-comunitari. Una politica, secondo Onorato, che "porterà alla fine dell'armamento italiano in cinque anni" e che "va a colpire l'occupazione dei marittimi italiani".

Il presidente di Confitarma, Emanuele Grimaldi (a capo di Grimaldi Group, concorrente di Moby), ha risposto per le rime ad Onorato, negando che l'associazione faccia pressioni sul governo e dicendo che Moby "ha problemi a fronteggiare la concorrenza".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia