Banche Italia, prevalgono rialzi su bond subordinati, bene titoli Mps

mercoledì 27 gennaio 2016 13:29
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Prevalgono gli acquisti stamane per le obbligazioni subordinate delle banche italiane, in attesa che il governo vari le nuove misure per le garanzie sulla cartolarizzazione delle sofferenze, sulle quali ieri è stato trovato l'accordo con Bruxelles.

Il rialzo più consistente riguarda i titoli di Mps, parallelamente al buon comportamento delle azioni della banca toscana a Piazza Affari.

Attorno alle 13 il bond subordinato Mps settembre 2020, cedola 5,6%, sale di quasi 5 figure, con rendimento in area 9,5%; le settimana scorsa il titolo era arrivato a rendere fin oltre il 24%. Sempre per Mps, il subordinato marzo 2019, cedola 7% avanza di 7 figure, per un rendimento del 7%.

Per quel che riguarda Carige, il cui titolo in borsa scambia in lieve calo, il subordinato dicembre 2020 avanza di oltre 3 figure al rendimento del 10,5%.

Banco Popolare, uno dei bancari più penalizzati oggi in Borsa, vede comunque il subordinato novembre 2020 salire di quasi 3 punti, con rendimento in discesa al 6% circa.

Restano invece praticamente fermi UniCredit e Intesa Sanpaolo, i titoli rispettivamente aprile 2021 e luglio 2020, al rendimento in area 4,2% il primo e 2,8% il secondo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...