Rcs al lavoro con banche per revisione complessiva accordo su debito -fonte

venerdì 22 gennaio 2016 16:34
 

MILANO, 22 gennaio (Reuters) - Rcs continua a lavorare con le banche creditrici per rivedere le condizioni del debito. Anche oggi si è tenuto uno dei numerosi incontri previsti per arrivare a una soluzione che potrebbe portare a una totale revisione degli accordi esistenti.

Lo dice una fonte vicina alla situazione, precisando che la riunione odierna è stata occasione di approfondimento e quindi non risolutiva.

Secondo indiscrezioni stampa, il gruppo editoriale vorrebbe allungare di cinque anni le scadenze del contratto di finanziamento sottoscritto a giugno 2013 per 600 milioni di euro, scesi a fine settembre 2015 intorno a 425 milioni.

La fonte sottolinea che "le trattative sono a 360 gradi, non riguardano solo le scadenze ma una ristrutturazione generale dell'accordo perché nel frattempo sono cambiati i vertici, è cambiato il perimetro, è cambiato il piano industriale di Rcs". Non è escluso ad esempio un accorpamento di alcune linee di credito o una loro riformulazione.

L'idea di fondo, aggiunge, è trovare un'intesa che preveda continui aggiornamenti in modo da adeguare eventualmente le condizioni del debito all'effettivo andamento del gruppo e alla sua reale aderenza al piano industriale.

Il contratto di finanziamento è suddiviso attualmente in tre linee di credito, una da 225 milioni, una da 275 milioni e la terza da 100 milioni. La prima scade il 31 luglio di quest'anno, le altre a fine luglio 2018.

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia