Argentina, trattative con bondholder fuori accordo non vanno molto bene - Macri

venerdì 22 gennaio 2016 10:38
 

DAVOS, Svizzera, 22 gennaio (Reuters) - Le trattative fra l'Argentina e i detentori di bond che non hanno aderito all'accordo sul default del debito di Buenos Aires non stanno andando bene anche se potrebbe ancora esserci un accordo a inizio di questo anno secondo il presidente argentino Mauricio Macri.

Parlando a Reuters a margine del World Economic Forum di Davos Macri ha detto che il maggiore ostacolo nelle trattative è la questione delle penalità sui bond che hanno fatto default.

Il presidente argentino, che ha assunto l'incarico il mese scorso, ha detto che il prossimo incontro con i mediatori è in programma il primo febbraio.

Macri ha anche detto che vuole riprendere contatti con il Fondo Monetario Internazionale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia