BTP rimbalzano con periferia in attesa Draghi, spread torna sotto 120 pb

giovedì 21 gennaio 2016 12:15
 

MILANO, 21 gennaio (Reuters) - Obbligazionario italiano in
rialzo a metà seduta, con gli investitori attratti dalle
ricoperture dopo il sell-off di ieri, in attesa di ascoltare le
parole del presidente della Banca centrale europea Mario Draghi,
che parlerà alla stampa dopo il consiglio di politica monetaria.
    ** A sostenere il recupero, spiega un operatore da Londra,
il ritorno dei prezzi a livelli interessanti dopo il sell-off di
ieri che ha interessato tutta la periferia della zona euro. "Il
clima è migliorato anche sull'azionario e questo aiuta",
prosegue il trader.
    ** Piazza Affari sale di 1% e il titolo Mps,
reduce da diverse sedute di passione, rimbalza di oltre il 25%. 
    ** Più che per l'esito del consiglio della Bce - si dà per
scontato che a questo giro Francoforte non si muoverà dopo il
taglio del tasso dei depositi e il prolungamento del Qe varatia
dicembre - il mercato soppeserà con attenzione le parole del
presidente Mario Draghi in conferenza stampa, per valutare i
margini di azione quest'anno.
    "Certamente non si può escludere che la Bce possa andare
oltre a quello che sta già facendo quest'anno, quindi il mercato
si sta un po' ricoprendo in attesa dell'intervento di Draghi",
commenta un secondo operatore.   
    ** Intorno alle 12 il tasso del decennale italiano
 scende in  area 1,58% da 1,654% di ieri in
chiusura, mentre lo spread con l'analoga scadenza del Bund
 scende a 117 punti base da 124 punti base di
ieri in chiusura, dopo aver ritoccato in mattinata 127 punti
base, picco da fine agosto segnato ieri. 
    ** In discesa anche il premio al rischio pagato dagli altri
emittenti della zona euro a rating più basso. Lo spread
Spagna/Germania stringe a 129 pb da 138 pb di
ieri sera, quello Portogallo/Germania a 247 pb
da 254 pb.
    ** In un frangente di preoccupazione per lo stato
dell'economia mondiale, l'incertezza riguardo soluzione del
problema dei crediti deteriorati delle banche continua comunque
a pesare sui Btp.
   **  La carta italiana sottoperforma quella spagnola,
nonostante l'incertezza politica e la tornata di offerta odierna
di Madrid che ho collocato poco più di quattro miliardi di
titoli a medio lungo. Lo spread Spagna/Italia nel tratto
decennale scende infatti a 13 pb da 15 pb di ieri sera.
         
============================ 12,10 =============================
 FUTURES BUND MAR.                     161,21   (+0,07)  
 FUTURES BTP MAR.                      138,08   (+0,81)  
 BTP 2 ANNI  (GEN 18)                 101,375  (+0,018)  0,052% 
 BTP 10 ANNI (DIC 25)                 103,915  (+0,752)  1,574%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                 111,881  (+1,520)  2,697%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------   PRECEDENTE
                                                      
 TREASURY/BUND 10 ANNI                           157         155
 BTP/BUND 2 ANNI                                  46          48
 BTP/BUND 10 ANNI                                117         124
 minimo                                        115,9       109,4
 massimo                                       127,2       127,0
 BTP/BUND 30 ANNI                                149         154
 BTP 10/2 ANNI                                 152,0       154,1
 BTP 30/10 ANNI                                112,3       109,5
 ================================================================
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia