Bad bank, Ue ha chiesto a Italia informazioni su nuova proposta

martedì 19 gennaio 2016 17:07
 

BRUXELLES/ROMA, 19 gennaio (Reuters) - La Commissione europea ha chiesto al governo italiano ulteriori informazioni sulla nuova proposta per aiutare le banche nazionali a liberarsi di oltre 200 miliardi di sofferenze.

Lo riferisce una fonte Ue aggiungendo che l'esecutivo comunitario è "pronto a dialogare con Roma".

Il portavoce del ministero dell'Economia conferma la notizia e aggiunge: "C'è un'interlocuzione con uno scambio di informazioni che noi auspichiamo possa concluersi a breve per avere una guidance chiara".

Il piano prevede che i crediti deteriorati siano conferiti a veicoli privati con la possibilità per le banche di comprare una garanzia pubblica a condizioni di mercato.

La fonte Ue smentisce che la Commissione si stia opponendo al piano ma precisa che occorrono più dettagli dall'Italia "in quanto il piano presentato la scorsa settimana è molto generico".

L'Abi ha reso noto oggi che a novembre le sofferenze sono tornate a salire, con quelle lorde a 201 miliardi dai 199 di ottobre (pari al 10,4% degli impieghi, invariato da ottobre) e quelle nette a 88,8 miliardi da 87,2 (4,89% degli impieghi, da 4,85% a ottobre).

L'incertezza sull'esito del negoziato con la Commissione europea è uno dei fattori che ha portato i titoli delle banche italiane ad accusare perdite in Borsa, tra ieri e oggi.

(Francesco Guarascio e Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia