Migranti, Italia continua a bloccare fondi per Turchia-Dijsselbloem

venerdì 15 gennaio 2016 13:37
 

BRUXELLES, 15 gennaio (Reuters) - Anche oggi, durante il vertice dei ministri delle Finanze, l'Italia ha continuato a bloccare la concessione di un fondo da 3 miliardi di euro alla Turchia per l'assistenza ai rifugiati siriani, ha detto oggi il ministro olandese Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo.

"Sulla questione chiave se l'Italia ha ritirato le proprie obiezioni, la risposta è ancora no. Ma speriamo che sia possibile molto, molto presto", ha detto Dijsselbloem durante una conferenza stampa.

Dijsselbloem non ha voluto specificare quali siano le obiezioni italiane, ma ha detto che il finanziamento serve con urgenza e ha aggiunto che i ministri delle Finanze hanno anche discusso di un nuovo canale per finanziare gli aiuti ai rifugiati in Turchia, opinione condivisa anche dalla Germania.

In una successiva conferenza stampa, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha detto che l'Italia chiede di esplorare i modi migliori per usare al meglio le risorse prima di chiedere contributi nazionali, come nel caso della Turchia.

I leader dell'Unione Europea hanno concordato il fondo nell'ambito di un pacchetto di misure tese a ridurre il numero di rifugiati che lasciano la Siria per fuggire in Europa.

Sempre oggi, il presidente della Commissione Europea Jean-Claude aveva detto che i fondi sono necessari con urgenza ma anche che la Ue dispone di fondi già esistenti che potrebbe usare almeno per i progetti iniziali.

(Alastair Macdonald e Francesco Guarascio)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia