Grecia tornerà a crescere già in 2016, possibile +1,5% - ministro a stampa

giovedì 14 gennaio 2016 15:34
 

BERLINO, 14 gennaio (Reuters) - Il governo greco si aspetta che l'economia torni a crescere già quest'anno, con un'espansione del Pil pari a 1,5%. Lo ha dichiarato il ministro dell'Economia George Stathakis al magazine tedesco Wirtschaftswoche, ribaltando la previsione precedente del governo, che indicava una contrazione.

Nelle ultime stime diffuse a novembre, infatti, il governo prospettava una contrazione del Pil pari allo 0,7% per quest'anno, ma un paio di settimane più tardi la banca centrale aveva sottolineato come una ripresa nella seconda parte dell'anno fosse "più probabile".

Per Stathakis, è stato sovrastimato l'impatto dei controlli sulla libera circolazione di capitale imposti quest'estate dal governo, nel pieno dei difficili negoziati con i partner della zona euro per l'accordo su un terzo programma di aiuti.

"La crescita economica potrebbe raggiungere l'1,5% quest'anno", ha affermato Stathakis. "Non avremo un deficit di bilancio", ha aggiunto. Secondo il ministro, giocano a favore il buon andamento del turismo, la crescita delle esportazioni e 4,5 miliardi di euro di fondi strutturali arrivati dall'Unione europea.

Oggi i creditori europei avvieranno la prima verifica delle riforme concordate con Atene nell'ambito del terzo pacchetto di aiuti approvato in agosto, che comprende una serie di riforme controverse, tra cui quella del sistema pensionistico.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia