Bce, accesso Grecia a 'Qe' dipende da rispetto termini bailout - Draghi

mercoledì 13 gennaio 2016 12:49
 

FRANCOFORTE, 13 gennaio (Reuters) - La Grecia deve dare prova di un solido impegno sul fronte del programma di bailout prima che la Banca centrale europea possa iniziare ad acquistare il debito pubblico ellenico nell'ambito del programma di 'quantitative easing'.

Lo ha detto in una lettera il presidente dell'istituto centrale europeo, Mario Draghi.

Draghi ha aggiunto che anche se la Bce rinunciasse ai requisiti minimi di rating sul credito per il debito greco, le tempistiche di un eventuale acquisto dei titoli dipenderebbero anche da una serie di fattori aggiuntivi legati alle revisioni del programma e sarebbero sottoposte a vari limiti.

In precedenza la Bce ha spiegato che un ripristino del 'waiver' è in programma, rilanciando le speranze che Atene possa presto essere inclusa nel 'Qe'.

Tuttavia, fonti vicine alla banca centrale hanno riferito che questa opzione è improbabile fino a quando non sarà chiaro che la prima review, che dovrebbe iniziare a fine mese, è avviata a esito positivo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia