BTP aprono in lieve rialzo, Bund meglio supportato da timori Cina

giovedì 7 gennaio 2016 09:07
 

MILANO, 7 gennaio (Reuters) - Apertura in lieve rialzo per i Btp, che tuttavia sono meno brillanti rispetto ai titoli di Stato tedeschi, avvantaggiati dal clima di avversione al rischio, indotto dalle turbolenze sui mercati finanziari asiatici.

Intorno alle 9 il tasso del decennale italiano scende a 1,475% da 1,485% della chiusura di ieri e lo spread con l'analoga scadenza del Bund sale a 99 punti base da 97 punti base di ieri sera.

La borsa di Shanghai ha chiuso in calo del 7% una seduta sospesa mezz'ora dopo l'apertura a causa dei forti ribassi. Calo superiore al 2% per la borsa giapponese.

A tenere in appresione gli investitori le mosse della banca centrale cinese, che ha abbassato il midpoint della banda di oscillazione dello yuan sul dollaro al minimo da marzo 2011, lasciando trapelare l'intenzione di svalutare la moneta per aumentare la propria competività e fare fronte al rallentamento epocale della propria economia.

A schiacciare verso il basso i rendimenti, anche il calo del greggio, con il Brent ai minimi dal 2003, che riduce ulteriormene le deboli pressioni inflazionistiche e potrebbe indurre la Banca centrale europea a nuove mosse espansive.

L'eccesso di produzione rischi di essere ulteriormente ampliato dal rallentamento della crescita cinese, secondo principale consumatore mondiale di petrolio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia