BTP negativi in linea con zona euro su esito voto Spagna

lunedì 21 dicembre 2015 12:03
 

MILANO, 21 dicembre (Reuters) - - In tarda mattinata il
mercato obbligazionario scambia in territorio negativo, in linea
con la quasi totalità del comparto della zona euro, zavorrato
dall'esito delle elezioni spagnole in un quadro che però, a
detta degli operatori, è destinato a migliorare.
    ** Il voto frammentato in Spagna preannuncia settimane di
colloqui per formare un governo di coalizione, dal momento che
né il primo ministro conservatore Mariano Rajoy né i partiti di
sinistra hanno ricevuto abbastanza voti per governare da soli.
[I:nL8N14A10Q]
    ** Un accenno di distensione per i governativi italiani, e
più in generale per quelli della zona euro, è giunto già poche
ore dopo l'avvio di seduta. "Il peggio che poteva avvenire è già
avvenuto. Stamattina il mercato era partito molto male perché
chi aveva grosse posizioni sulla Spagna, si è spaventato. Poi la
situazione è rientrata, magari non in Spagna ma negli altri
Paesi europei sì. Anche perché chi ha venduto i governativi
spagnoli ha comprato qualcos'altro", sintetizza un operatore di
una primaria banca italiana.
   ** Come da alcune sedute a questa parte i volumi si
mantengono abbastanza sottili, in linea con il clima festivo.
"Sono bassi ma va detto che dato il periodo pre-natalizio
potrebbero essere ancor più scarsi", commenta l'operatore.
    ** In un mercato povero di spunti dal lato macro e da quello
dell'offerta di nuova carta, nemmeno la sospensione degli
acquisti Bce nell'ambito del 'quantitative easing' - programmata
da domani, 22 dicembre, al primo gennaio - sembra influenzare le
scelte degli operatori. "Oggi Francoforte sarà ancora attiva, ma
a partire da domani non credo cambierà assolutamente nulla.
L'assenza degli acquisti Bce è invece destinata a farsi sentire
sulle aste di fine mese, anche perché quella a medio lungo sarà
la prima asta dopo quattro settimane di assenza visto che il
Tesoro ha annullato il collocamento di metà mese", conclude il
trader. 
    **Attorno alle 12, su piattaforma Tradeweb, il differenziale
di rendimento tra Btp e Bund decennali scende a
104 punti base dai 107 dell'apertura, ai massimi dal meeting Bce
di inizio mese, e dai 102 della chiusura di venerdì.
    Il tasso sul Btp a 10 anni scende a 1,59%
dall'1,64% dei primi scambi e dall'1,57% dell'ultima chiusura.
    **Quanto alla carta spagnola, il rendimento decennale
 scende a 1,80% dall'1,86% dell'apertura, ai
massimi da oltre un mese.
    Lo spread Spagna/Germania cala a 125 punti
base dai 130 dell'apertura, ai massimi da quasi un mese e mezzo
e lo spread Spagna/Italia cala a 21 punti base
dai 23 pb dell'avvio, massimo da metà novembre.
            
============================ 12,00 =============================
 FUTURES BUND MAR.                     159,08   (+0,07)  
 FUTURES BTP MAR.                      137,67   (-0,23)  
 BTP 2 ANNI  (GEN 18)                 101,295  (-0,009)  0,121%
 BTP 10 ANNI (DIC 25)                 103,778  (-0,208)  1,587%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                 113,193  (-1,500)  2,637%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------    PRECEDENT
                                                       E
 TREASURY/BUND 10 ANNI                            166        166
 BTP/BUND 2 ANNI                                   49         48
 BTP/BUND 10 ANNI                                 104        102
 minimo                                         103,6      101,2
 massimo                                        108,6      104,3
 BTP/BUND 30 ANNI                                 133        131
 BTP 10/2 ANNI                                  146,6      145,2
 BTP 30/10 ANNI                                 105,0      104,6
 ================================================================
    
 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia