Buyback bond regioni, risparmi su interessi per 110 mln anno-Tesoro

giovedì 17 dicembre 2015 18:39
 

MILANO, 17 dicembre (Reuters) - La recente operazione di riacquisto di bond di sei regioni italiane, promossa dal Tesoro, permetterà alle stesse regioni di risparmiare sugli interessi pagati sul debito la cifra media di 110 milioni di euro complessivi l'anno per i prossimi 10 anni.

Lo si apprende dal sito internet del Tesoro.

L'operazione, da 5,6 miliardi, si è chiusa lo scorso 9 dicembre, col riacquisto di bond regionali per la cifra complessiva di circa 3,708 miliardi, pari al 66% del totale.

Secondo quanto già comunicato, il buyback è stato finanziato dal Tesoro con un mutuo trentennale concesso alle regioni (al tasso fisso del 2,26%) per un importo nominale complessivo di 2,841 miliardi e con un contributo pari a circa 403 milioni. La parte rimanente è stata finanziata dagli incassi derivanti dalla chiusura dei derivati presenti sui bond e dagli accantonamenti effettuati dalle stesse Regioni. L'operazione ha prodotto una riduzione del debito della Pa di circa 397 milioni, pari al 10,9% del debito riacquistato.

Il riacquisto ha riguardato obbligazioni emesse dalle regioni Campania (uno in euro con scadenza 2026 e uno dollari al 2036), Lazio (in euro al 2028), Liguria (in euro al 2034), Lombardia (in dollari al 2032), Marche (in euro al 2023) e Puglia (in euro al 2023).

Dall'operazione sono rimasti fuori Piemonte e Abruzzo, inizialmente comprese tra le regioni coinvolte nel buy back.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia