Italia, Credit Suisse e Commerzbank non più specialist Tesoro

mercoledì 16 dicembre 2015 17:04
 

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - Scende a 18 da 20 il numero degli specialisti in titoli di Stato italiani, con l'uscita di Credit Suisse e Commerzbank.

Lo ha annunciato oggi il Tesoro comunicando la lista degli specialisti valida dal primo gennaio del 2016.

Nella gruppo rimangono Banca Imi, Barclays, Bnp Paribas, Citi, Credit Agricole, Deutsche Bank, Goldman Sachs, Hsbc, Ing, JP Morgan, Merrill Lynch, Mps, Morgan Stanley, Nomura, Rbs, SocGen, Ubs e Unicredit.

Lo scorso ottobre l'AD di Credit Suisse aveva annunciato la scelta della banca di rinunciare al proprio ruolo di primary dealer su tutti i mercati obbligazionari europei .

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia