Bad bank Austria, obbligazionisti pronti a bloccare offerta buybak Carinzia

mercoledì 16 dicembre 2015 15:12
 

VIENNA, 16 dicembre (Reuters) - I creditori della 'bad bank' austriaca Heta hanno siglato un accordo mirato a formare una minoranza di blocco per respingere qualsiasi proposta di buyback obbligazionario da parte della Carinzia se il prezzo fosse inferiore al valore dei titoli.

I portatori di obbligazioni - che rappresentano oltre 5 miliardi di euro di debito bancario - scrivono oggi in un comunicato di aver deciso "di respingere qualsiasi transazione che risultasse un recupero inferiore alla pari".

La 'bad bank' Heta è stata creata dopo il fallimento di Hypo Alpe Adria, nazionalizzata nel 2009.

Finanziata dal governo federale, la provincia della Carinzia sembra prevedere di proporre ai creditori un prezzo fortemente a sconto rispetto a garanzie sui crediti pari a 11 miliardi.

In base a una recente normativa austriaca, un'offerta di riacquisto di obbligazioni è valida soltanto se vi aderiscono due terzi dei creditori aventi diritto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia