Legge Stabilità, verso ok commissione Camera, deficit/Pil 2016 2,4%

martedì 15 dicembre 2015 19:14
 

ROMA, 15 dicembre (Reuters) - Dopo oltre 24 ore di lavori sostanzialmente ininterrotti, la commissione Bilancio della Camera si avvia a concludere in serata l'esame della manovra.

Il via libera dell'aula è atteso entro la settimana, poi la legge di Stabilità andrà in Senato lunedì 21 per l'approvazione definitiva non più tardi di martedì 22 dicembre.

Rispetto al testo arrivato in prima lettura da Palazzo Madama la manovra ha ora una struttura diversa.

Senza aspettare il via libera della Commissione europea, l'esecutivo ha deciso di alzare l'indebitamento netto del prossimo anno al 2,4% dal 2,2% per finanziare un nutrito elenco di interventi su sicurezza e cultura.

Bruxelles ha finora autorizzato l'Italia ad alzare il deficit solo fino all'1,8% del Pil e si esprimerà sugli ulteriori margini richiesti in primavera.

La spesa finanziata a deficit ha un valore complessivo di 3,1 miliardi circa (2,6 in termini di saldo netto da finanziare).

Tra le misure principali c'è l'estensione alle forze di sicurezza del bonus di 80 euro, le spese su difesa e 'cyber security', il credito d'imposta a lavoratori autonomi per l'installazione di sistemi di videosorveglianza, le agevolazioni per l'acquisto di libri e di strumenti musicali, l'estensione del 2 per 1.000 alle associazioni culturali.

Con un'altra misura si dà il via libera ai micro-pagamenti con il bancomat o la carta di credito, esclusi i casi di "oggettiva impossibilità tecnica".

In ambito previdenziale i deputati hanno anticipato al prossimo anno dal 2017 l'incremento a 8.000 euro della 'no tax area' per i pensionati.   Continua...