Salvataggi banche, Ue appoggia piano Italia per risarcire bondholder danneggiati

lunedì 14 dicembre 2015 13:23
 

BRUXELLES, 14 dicembre (Reuters) - La Commissione europea ha detto di sostenere il piano del governo italiano per risarcire gli investitori privati a cui potrebbero essere state vendute in modo non appropriato le obbligazioni subordinate delle quattro banche, azzerate con il piano di risoluzione.

"Naturalmente sosteniamo l'intenzione del governo italiano, che consentirà ai clienti di chiedere un risarcimento nel caso che siano avvenute vendite inappropriate di obbligazioni", ha detto un portavoce della Commissione nel corso del briefing con la stampa.

Il governo ha proposto, con un emendamento alla legge di Stabilità, di attivare un fondo da 100 milioni, per compensare in parte alcuni dei circa 10.500 titolari di obbligazioni subordinate delle quattro banche Banca Marche, Banca Etruria, CariChieti e CariFe, azzerate assieme alle azioni nell'ambito del piano di salvataggio che ha permesso l'uso del Fondo di risoluzione per 3,6 miliardi.

E' la prima volta dagli anni 30 che obbligazionisti bancari italiani perdono tutto. Il suicidio di un pensionato di Civitavecchia che aveva perso 110.000 euro ha reso ancora più accese le proteste e ha sollevato domande su quanto siano stati resi consapevoli dei rischi i risparmiatori a cui sono state vendute queste obbligazioni.

(Francesco Guarascio)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia