UniCredit, caso Palenzona archiviato, auspica recupero credito Bulgarella-Vita

giovedì 3 dicembre 2015 18:39
 

MILANO, 3 dicembre (Reuters) - La vicenda Palenzona per UniCredit è archiviata e anche i due manager della banca coinvolti nel caso, Massimiliano Fossati e Alessandro Cataldo, non sono in discussione.

Lo ha detto il presidente Giuseppe Vita, sottolineando, a margine di un convegno a Milano, che la vicenda ha creato un danno alla reputazione della banca.

"Per noi è completamente archiviata, lo era prima di iniziare. I due manager non si discutono. L'unica ad avere un danno è stata la reputazione della banca", ha detto Vita.

Il vice presidente di UniCredit Fabrizio Palenzona è stato indagato dalla Procura di Firenze con l'accusa di reati finanziari aggravati dall'articolo 7, che riguarda il favoreggiamento alla mafia, nell'ambito di un'inchiesta sulle attività dell'imprenditore trapanese Andrea Bulgarella, accusato di reimpiego di beni e favoreggiamento a Cosa Nostra, ritenute sospette dagli investigatori. Nell'inchiesta sono stati indagati anche i due manager Fossati e Cataldo.

A inizio novembre il tribunale del Riesame ha disposto l'annullamento del decreto di perquisizione e sequestro nei confronti di Palenzona e dei due dirigenti. Palenzona si è sempre dichiarato estraneo ai fatti contestati, mentre UniCredit ha da subito confermato la fiducia ai suoi esponenti coinvolti. Anche Bulgarella ha respinto ogni addebito.

"Il nostro sistema di controllo aveva detto di no ben tre volte. Abbiamo fatto i nostri controlli interni e abbiamo visto che mai e poi mai Bulgarella aveva avuto credito che non poteva e non doveva avere", ha ricordato Vita.

"Siamo interessati a che i lavori riprendano e i due grattacieli vengano finiti", ha poi aggiunto Vita in riferimento al progetto edilizio del Parco delle Torri di Bulgarella a Pisa rimasto incompiuto. "Speriamo si possa recuperare una parte dei debiti che ha con noi".

(Gianluca Semeraro)   Continua...