Saipem stima indebitamento finanziario lordo a fine anno a 6,9 mld - Colombo

mercoledì 2 dicembre 2015 11:07
 

SAN DONATO, 2 dicembre (Reuters) - L'indebitamento finanziario lordo di Saipem stimato a fine anno è di 6,9 miliardi di euro, che scenderà a 6,7 miliardi nel primo trimestre del 2016 all'inizio dell'aumento di capitale da 3,5 miliardi e dell'operazione di rifinanziamento che oggi l'assemblea della società di ingegneristica e costruzioni si accinge ad approvare.

E' quanto ha detto il presidente, Paolo Andrea Colombo, nel corso dell'assemblea.

"L'indebitamento a fine anno lordo è stimato a 6,9 miliardi e a 6,7 miliardi circa alla data dell'erogazione delle nuove linee di finanziamento nei primi mesi del prossimo anno", ha spiegato. Colombo ha poi aggiunto che "il rifinanziamento dell'indebitamento finanziario lordo residuo a valle dell'aumento di capitale è stimato in 3,2 miliardi".

Il manager ha poi sottolineato che al 30 settembre scorso l'esposizione finanziaria della società è costituita per circa il 93% da contratti di finanziamento infragruppo stipulati con Eni e con Eni Finance international ed è rappresentata da linee a breve e medio termine per un importo di 2,83 miliardi in scadenza il 30 settembre 2016 e da linee a medio e lungo termine da 3,719 miliardi in scadenza entro il 30 giugno 2020.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia