PUNTO 1-Ferrari, credit facility 2,5 mld, 2 mld per rifinanziare debito verso Fca

lunedì 30 novembre 2015 17:31
 

(Aggiunge in terzo paragrafo nome banche)

MILANO, 30 novembre (Reuters) - Ferrari ha firmato una 'credit facility' da 2,5 miliardi di euro con dieci banche bookrunner, composta da un prestito ponte e da un 'term loan' per 2 miliardi complessivi che saranno usati anche per rifinanziare l'indebitamento verso Fiat Chrysler, oltre che altri debiti ed esigenze aziendali.

L'operazione, spiega una nota, rappresenta un passo ulteriore verso la separazione di Ferrari dal gruppo Fca.

Il pool di banche è coordinato da Bank of America Merrill Lynch, cui si aggiungono Bnp Paribas, Citi, Credit Agricole Cib, Intesa Sanpaolo, Jp Morgan, Mediobanca, Société Genérale, Ubs e UniCredit.

I restanti 500 milioni riguardano una linea di credito 'revolving' a durata cinque anni che potrà essere utilizzata per finanziare esigenze aziendali e il capitale circolante, spiega una nota.

Il bridge loan ha durata di 12 mesi con opzione per Ferrari di estenderlo una volta per ulteriori sei mesi. Ferrari intende rifinanziare il prestito ponte prima della scadenza con debito a lungo termine, incluso il ricorso al mercato dei capitali o altre operazioni finanziarie. Il 'term loan', che comprende la maggior parte del prestito, ha durata cinque anni.

Le obbligazioni derivanti dalla credit facility gravano su Ferrari e le sue controllate che la utilizzano e non sono previsti impegni a carico del resto del gruppo Fca.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando   Continua...