Zona euro, Grecia mira a terminare seconda serie riforme entro metà dicembre

lunedì 23 novembre 2015 19:00
 

BRUXELLES, 23 novembre (Reuters) - La Grecia ha detto ai ministri delle Finanze della zona euro che mira a completare la seconda serie delle riforme previste dal piano di 'bailout' entro metà dicembre, cercando quindi di assicurarsi l'esborso della prossima tranche di aiuti.

E' quanto emerge da una bozza del comunicato.

I ministri delle Finanze della zona euro, riuniti a Bruxelles, stanno discutendo dei progressi sul fronte delle riforme greche e hanno raggiunto un accordo per erogare 2 miliardi di euro ad Atene in cambio dell'implementazione della prima serie di riforme.

"Rivolgeremo ora la nostra attenzione ai prossimi passaggi del programma Esm e solleciteremo le autorità greche ad accelerare il lavoro con le istituzioni sulla seconda e ultima serie di riforme", si legge nella bozza del documento dei ministri.

"Apprezziamo l'impegno delle autorità greche a portare a termine la seconda serie di riforme entro la metà di dicembre", si legge ancora.

La tranche successiva collegata alla seconda serie di riforme è pari a 1 miliardo di euro.

Atene ora sarà in grado di accedere a una somma fino a 10 miliardi di euro per ricapitalizzare le quattro principali banche elleniche.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia