Stabilità vale 600 mln in più in 2016 dopo passaggio al Senato-Chigi

venerdì 20 novembre 2015 17:24
 

ROMA, 20 novembre (Reuters) - Dopo il passaggio al Senato, la legge di Stabilità risulta più 'pesante' di circa 600 milioni di euro per il 2016 e 300 milioni per ciascuno dei due anni seguenti, rende noto Palazzo Chigi dopo il Cdm che ha approvato la nota di variazione al bilancio dello Stato per il triennio 2016-2018.

Il consiglio si è riunito al termine delle votazioni in Senato che hanno approvato la legge di Stabilità.

"Le modifiche apportate sono complessivamente neutrali sia in termini di saldo del bilancio dello Stato (saldo netto da finanziare), sia di indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche e determinano una modesta ricomposizione degli aggregati di entrata e di spesa", spiega una nota, precisando che "complessivamente l'effetto finanziario 'lordo' connesso all'approvazione degli emendamenti ammonta a circa 600 milioni di euro nel 2016 e circa 300 milioni di euro negli anni successivi".

Tra le modifiche apportate al Senato, ricorda la nota, la riduzione del 25% di Imu e Tasi sugli immobili affittati a canone concordato.

Via libera anche al pagamento del canone Rai in 10 rate mensili nella bolletta elettrica, e tetto al contante a 1.000 euro solo per il money transfer.

La legge di Stabilità, che ora passa alla Camera, nella versione licenziata da Palazzo Chigi contiene misure per 26,5 miliardi, finanziate per 14,6 miliardi attraverso l'aumento del deficit.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia