Legge Stabilità, Ue riconosce sforzi Italia su riforme - Padoan

martedì 17 novembre 2015 13:19
 

ROMA, 17 novembre (Reuters) - Nel valutare la legge di Stabilità italiana, la Commissione europea riconosce che "anche grazie alle politiche del governo" la ripresa accelererà nel prossimo anno, contribuendo così al calo del debito pubblico.

Così il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, commenta il giudizio di Bruxelles, che ha rinviato a primavera una valutazione complessiva sui nuovi obiettivi di bilancio e, di conseguenza, sui margini di flessibilità chiesti dall'Italia per aumentare l'indebitamento del 2016 al 2,2 dall'1,8% del Pil.

Padoan ribadisce che "il bilancio 2016 è stato costruito in modo coerente con il Patto di stabilità e crescita, rispettando i requisiti fissati dalla Commissione per la richiesta dei margini di flessibilità consentiti".

Appellandosi alla flessibilità europea, l'Italia ha presentato in Parlamento una manovra da 26,5 miliardi, finanziata a deficit per 14,6 miliardi.

"La comunicazione sulla flessibilità della Commissione ha lo scopo di incentivare investimenti e riforme strutturali e l'Italia sta cogliendo questa opportunità per realizzare un programma di riforme strutturali senza precedenti insieme ad investimenti orientati a migliorare la capacità produttiva del Paese", aggiunge Padoan.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia