Monetario, tassi brevissimo in lieve risalita su riversamenti fiscali

venerdì 20 novembre 2015 10:58
 

MILANO, 20 novembre (Reuters) - Lieve rialzo per i tassi a brevissimo del mercato monetario, sebbene sempre ampiamente in territorio negativo, in concomitanza con i riversamenti fiscali di novembre in corso in questi giorni.

D'altra parte l'enorme eccesso di liquidità continua a tenere il mercato ancorato al limite inferiore di -0,20% della deposit facility.

** Alle ore 10,50 su General Collateral Italia l'overnight scambia a -0,155%, il tom/next a -0,160%, lo spot/next a -0,165%.

** In corso i riversamenti fiscali del mese: la giornata più pesante è stata quella di ieri, ma uscite dai conti correnti sono previste fino alla seduta di lunedì. L'importo totale stimato dagli operatori è di 33-34 miliardi.

** Per effetto dei riversamenti l'eccesso di liquidità nel sistema si è ridotto di una trentina di miliardi questa settimana rispetto a quella precedente, su un livello medio di circa 545 miliardi (535 miliardi il minimo nella giornata di ieri).

** L'eccesso di liquidità esclude ogni reale possibilità di scostamento duraturo dei tassi dal 'depo rate'. "Archiviate le scadenze fiscali i tassi torneranno inevitabilmente verso -0,20%, come nelle scorse settimane" commenta un tesoriere da Milano. "Anche sulla prossimo fine mese prevedo al massimo variazioni di qualche centesimo".

** I riversamenti hanno favorito la discesa del depositi overnight in Bce: 173 miliardi ieri sera, dagli oltre 190, massimo storico, toccato alla fine della settimana scorsa.

** Nel p/t settimanale di martedì la Bce ha collocato fondi per 60,527 miliardi contro i 62,532 in scadenza.

** Per il meeting Bce di dicembre il mercato scommette su una combinazione tra rafforzamento del Qe e taglio del tasso sui depositi. "La curva Ois sconta un taglio almeno di 10 punti base tutto" afferma il tesoriere.   Continua...