Btp in rialzo con buone aste, Draghi rinforza attese espansione stimolo

giovedì 12 novembre 2015 12:49
 

MILANO, 12 novembre (Reuters) - Btp in rialzo a metà seduta
sostenuti, insieme all'intero comparto obbligazionario europeo,
dalle parole pronunciate da Mario Draghi, che hanno consolidato
le aspettative di un ulteriore accomodamento della politica
monetaria della Banca centrale europea a dicembre.
    In questo contesto, il Tesoro ha registrato il tutto
esaurito nelle odierne aste a medio lungo termine con rendimenti
in discesa al minimo storico per il Btp 3 anni, appena oltre lo
zero, a 0,11%.
    "La partenza di stamane era stata un po' debole, ma le
parole di Draghi hanno decisamente impresso una svolta
positiva", commenta un operatore. 
    Nell'audizione trimestrale alla Commissione affari politici
e monetaridel Parlamento europeo, Draghi ha sottolineato come
l'andamento dell'inflazione si sia indebolito. 
    "Quando, come questa mattina, sul mercato si respira un
clima positivo, alla luce della aspettative di un ampliamento
dello stimolo della Bce, il segmento 5-10 anni tende a
sovraperformare", commenta Elia Lattuga, strategist di
UniCredit.
    La Bce, ha detto l'ex governatore di Bankitalia, è pronta ad
agire a dicembre, quando rivaluterà l'attuale grado di
accomodamento della politica monetaria, nell'ambito del proprio
mandato a garanzia della stabilità dei prezzi.
    Tra le opzioni sul tavolo, il taglio dei tassi dei depositi,
già negativi a -0,20% e un ampliamento o un prolungamento del
piano di acquisti bond. Secondo quanto riferito a Reuters da
fonti vicine alla situazione, Francoforte starebbe valutando la
possibilità di includere nel novero dei titoli acquistabili
anche quelli emessi dagli enti locali.  
    Intorno alle 12,30 su piattaforma TradeWeb, il rendimento
del decennale italiano di riferimento, da oggi il Btp dicembre
2025, cedola 2%,, scende a 1,60% da 1,633% della
chiusura. 
    Il nuovo benchmark Btp offre un premio di circa 10 punti
base rispetto al precedente, il Btp giugno 2025, che passa di
mano a 1,51% da 1,53% di ieri in chiusura. Il
tasso del decennale tedesco è a 0,598% da 0,610% di ieri sera
 
    E' quindi da addebitare all'effetto del 'roll'
l'allargamento dello spread tra titoli italiani e tedeschi a 10
anni, che su TradeWeb oggi figura a 99 punti base contro i 93
punti base di ieri sera, prima del cambio del benchmark italiano
 
    Tornando alle aste, che a detta degli addetti ai lavori
hanno registrato una buona domanda, con l'importo collocato oggi
il Tesoro ha completato il 92% del funding previsto per
quest'anno, contraddistinto da una netta discesa dei costi di
finanziamento. 
============================ 12,20 =============================
 FUTURES BUND DIC.                      156,49   (+0,16)  
 FUTURES BTP DIC.                       138,91   (+0,49)  
 BTP 2 ANNI (AGO 17)                   108,911  (-0,035)  0,035%
 BTP 10 ANNI (DIC 25)                  103,753  (+0,295)  1,600%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                  110,170  (+1,204)  2,776%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          171         171
 BTP/BUND 2 ANNI                                 40          38
 BTP/BUND 10 ANNI                                99          93
 minimo                                        97,4        91,6
 massimo                                      103,3        99,0
 BTP/BUND 30 ANNI                               129         134
 BTP 10/2 ANNI                                156,5       156,9
 BTP 30/10 ANNI                               117,6       129,4
 ================================================================
    
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia