Legge Stabilità, Renzi non vede problemi con Commissione Ue

giovedì 12 novembre 2015 11:00
 

ROMA, 12 novembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi si è detto fiducioso oggi riguardo alla valutazione da parte della Commissione Ue della legge di Stabilità presentata dal suo esecutivo.

"Fuori dai tecnicismi - ha detto Renzi parlando a margine del vertice europeo sull'immigrazione in corso a Malta - la sintesi è che non vedo particolari problemi con la Commissione".

"Ci sono singole valutazioni su singoli punti che verranno affrontati, ma insomma siamo fra i Paesi che rispettano tutte le regole europee", ha aggiunto il premier.

L'Italia chiede tra l'altro di aumentare l'obiettivo di deficit al 2,2% del Pil sfruttando le clausole legate alle riforme strutturali e agli investimenti. In aggiunta, l'esecutivo vorrebbe anche alzare il deficit di altri 0,2 punti di Pil per sostenere l'emergenza straordinaria legata ai migranti.

"Le clausole di flessibilità che l'Italia ha chiesto non se le è inventate l'Italia, ma sono quelle che l'Unione europea ha proposto", ha sottolineato Renzi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia