Monetario, lieve rialzo su fine mese, poi tassi di nuovo verso -0,20%

venerdì 30 ottobre 2015 12:28
 

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Appena un paio di centesimi di rialzo interessa i tassi a brevissimo sul passaggio di fine mese, in un mercato monetario sempre più annegato nell'eccesso di liquidità, che tiene lontana ogni possibile tensione.

Attorno alle 12,10 su General Collateral Italia l'overnight, che 'lavora' sullo scavalco, con rientro sul 2 novembre, scambia a -0,165%. Tom/next e spot/next, che hanno lavorato sullo scavalco ieri e l'altro ieri, scambiano a -0,18%, già riallineati ai livelli consueti degli ultimi mesi, appena sopra il limite inferiore della 'deposit facility' che è al momento fissato a -0,20%, in attesa di eventuali nove mosse della Bce su questo fronte.

"L'effetto dello scavalco si può quantificare in un paio di centesimi di rialzo dell'overnight rispetto ai giorni scorsi, insomma molto limitato e passeggero: anche tom e spot sono risaliti fino a -0,15%, -0,16%, ma sono già rientrati" commenta un tesoriere da Milano. "Non c'è ragione per pensare che da lunedì i tassi non si riposizionino tutti in prossimità di -0,20%".

NUOVO PERIODO RISERVA OBBLIGATORIA

Nonostante l'avvio mercoledì scorso del nuovo periodo di riserva obbligatoria - che ha causato una fisiologica risalita del benchmark questa settimana (a -82,5 miliardi dai -355,5 della precedente) - secondo i calcoli degli operatori l'eccesso di liquidità nel sistema è salito a circa 525 miliardi dai 510 della settimana scorsa.

"La situazione è più che tranquilla, l'eccesso è enorme e destinato ad allargarsi ancora col procedere del quantitative easing" osserva il tesoriere, aggiungendo che i riversamenti fiscali di novembre sono in calendario tra il 16 e il 23, e dunque nel breve non si intravede sul mercato alcuna possibile fonte di tensione, per quanto limitata.

Nel p/t settimanale di martedì scorso la Bce ha assegnato fondi per 68,451 miliardi, leggermente in aumento rispetto ai 65,908 in rientro. Nei giorni scorsi si è tenuto anche il regolare finanziamento trimestrale della banca centrale, con richieste di fondi per 18,125 miliardi sui 21,752 in scadenza.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia