PUNTO 1-Ipo Poste, prezzo fissato a 6,75 euro, Tesoro raccoglie 3,4 mld

venerdì 23 ottobre 2015 15:00
 

* La domanda è risultata oltre tre volte l'offerta

* Il Tesoro resta azionista con più del 60% del capitale

* Padoan: esito Ipo segnala fiducia verso l'Italia (Aggiunge dettagli, background)

di Giuseppe Fonte e Elisa Anzolin

ROMA/MILANO, 23 ottobre (Reuters) - Poste Italiane approderà in Borsa il 27 ottobre a 6,75 euro per azione, prezzo che permetterà al Tesoro di raccogliere quasi 3,4 miliardi nel caso di integrale sottoscrizione della greenshoe, ha detto oggi il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan.

Questo prezzo implica un rendimento stimato legato al dividendo del 5%, valorizza il gruppo 8,8 miliardi e si colloca a metà della forchetta iniziale di 6-7,5 euro, come anticipato ieri da Reuters.

L'offerta pubblica di vendita (Opv) del 38% di Poste Italiane è la più grande dismissione del governo da oltre un decennio ed ha attirato una domanda pari a 3,35 volte l'offerta.

Il ministero dell'Economia resta azionista di controllo con il 65,3%, quota che scenderà al 61,8% una volta esercitata la greenshoe.

Il risultato del collocamento è un buon segnale per Matteo Renzi che mira a rendere più efficienti gli enti statali e ha in programma la dismissione di quote di Enav e Ferrovie dello Stato per ridurre la montagna di 2.200 miliardi di debito pubblico.   Continua...