Legge Stabilità, opzione donna con clausola di salvaguardia-Poletti

venerdì 16 ottobre 2015 12:48
 

ROMA, 16 ottobre (Reuters) - La legge di Stabilità ha esteso l'opzione donna anche alle lavoratrici che maturano i requisiti per la pensione a fine 2015 ma il governo ha introdotto una clausola di salvaguardia in caso di mancanza di copertura.

Lo ha annunciato stamani il ministro del Welfare, Giuliano Poletti, in una conferenza stampa convocata per illustrare il pacchetto previdenziale della legge di bilancio.

La cosiddetta opzione donna, che consente alle lavoratrici di andare in pensione con 57 anni di età e 35 di contributi ma con il sistema contributivo più penalizzante, riguarda "secondo stime Inps 36.000 persone e avrà un costo complessivo di 2 miliardi [fino al 2021]", ha detto Poletti, precisando che "abbiamo introdotto una clausola secondo la quale se per il 2016 non ci sarà copertura si potrà allungare la perequazione Letta al 2017 e 2018".

Il riferimento è alla norma della Finanziaria 2013 che prevede una riduzione graduale dell'adeguamento all'inflazione per gli assegni a partire dai circa 1.500 euro lordi, rispetto al blocco secco previsto dalla legge introdotta dal governo Monti per il 2012 e il 2013 bocciata dalla Consulta.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia