Btp in rialzo con comparto "core" zona euro, pesa debolezza economia globale

mercoledì 14 ottobre 2015 12:04
 

MILANO, 14 ottobre (Reuters) - Secondario italiano in rialzo
in tarda mattinata, in linea con il comparto "core" della zona
euro, in una seduta in cui permane l'orientamento agli acquisti
già visto nelle ultime sedute e sostenuto soprattutto dalle
difficoltà dell'economia a livello globale.
    Nel corso della mattinata si sono intensificati gli acquisti
sull'obbligazionario tedesco, considerato un rifugio dagli
investitori, mano a mano che i mercati metabolizzavano nuovi
timori per un rallentamento dell'economia globale che trae altra
linfa dai deludenti numeri in arrivo da Pechino.
    In particolare, l'indice dei prezzi al consumo cinese è
salito dell'1,6% tendenziale in settembre, meno del 2% del mese
precedente e meno dell'1,8% stimato dagli economisti, mentre
quello dei prezzi alla produzione ha registrato una contrazione
di 5,9% annuo, in linea con le attese e con il dato di agosto,
peraltro la flessione più consistente dalla crisi finanziaria
del 2009. 
    L'andamento della seconda economia mondiale è destinato a
incidere sulle tempistiche di un rialzo dei tassi di interesse
Usa. Dopo che ieri due esponenti dell'istituto centrale
americano hanno ulteriormente raffreddato le attese per un
aumento del costo del denaro entro l'anno, oggi da un sondaggio
condotto da Reuters su 50 economisti emerge che i dati sul Pil
cinese del terzo trimestre, in arrivo settimana prossima,
certificheranno la discesa del ritmo di espansione dell'economia
di Pechino sotto la soglia del 7% per la prima volta dall'inizio
della crisi finanziaria globale. 
    A gettare un'ulteriore ombra sullo stato di salute
dell'economia della zona euro, dopo la sconfortante lettura
dello Zew tedesco di ieri, contribuiscono i
numeri della produzione industriale di agosto che si è attestata
in linea alle attese a livello tendenziale (-0,5%) ma al di
sotto delle stime a livello annuo (0,9% contro attese per 1,8%).
 
    "Il mercato è positivo. A sostenere questo andamento gli
acquisti a opera delle banche centrali ma soprattutto l'economia
mondiale che stenta e non riesce a decollare", sintetizza un
trader di una primaria banca italiana.
    Secondo i dati di Bankitalia, il portafoglio di titoli di
Stato italiani detenuti da investitori stranieri, sia in termini
assoluti sia in percentuale, è rimasto pressoché invariato in
luglio mentre continua a salire la quota di Bankitalia di pari
passo con l'avanzamento del programma di quantitative easing.
 
    Attorno alle 12, il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 109 punti base dai 108
dell'avvio di seduta di oggi e del finale di ieri. Il tasso del
decennale appare invariato al 1,65% dell'ultima chiusura.
    Dal lato del primario, attive Germania, Grecia e Portogallo:
Berlino ha riaperto il Bobl a 5 anni per 2,437 miliardi di euro
con il tasso medio in calo a -0,03%, Atene ha collocato 812,5
milioni di euro in titoli di Stato a 13 settimane con tasso
stabile a 2,70% e Lisbona ha piazzato tutto l'importo offerto
con il tasso del 10 anni in rialzo e quello del 22 anni in calo
 .
    
============================ 12,30 =============================
 FUTURES BUND DIC.                      156,66   (+0,49)  
 FUTURES BTP DIC.                       137,16   (+0,28)  
 BTP 2 ANNI (MAG 17)                   101,675  (+0,001)  0,090%
 BTP 10 ANNI (GIU 25)                   98,780  (+0,234)  1,645%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                  110,837  (+0,515)  2,746%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          148         148
 BTP/BUND 2 ANNI                                 36          35
 BTP/BUND 10 ANNI                               109         108
 minimo                                       107,9       107,2
 massimo                                      108,9       110,3
 BTP/BUND 30 ANNI                               143         141
 BTP 10/2 ANNI                                155,5       157,8
 BTP 30/10 ANNI                               110,1       109,3
 ================================================================
    
    
 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia