Telecom Italia, serve accordo con Olo su cause miliardarie e regole- AD

venerdì 9 ottobre 2015 12:43
 

CAPRI (Napoli), 9 ottobre (Reuters) - Marco Patuano, AD di Telecom Italia ribadisce che vuole arrivare ad una pace regolatroria e legale con i concorrenti che hanno chiesto danni miliardari alla società per il trattamento ricevuto nell'accesso alla rete.

Il cambio di strategia nei rapporti con gli operatori alternativi (Olo), tra cui Vodafone e Wind, ha spiegato l'Ad in un video intervista al convegno il Digitale per crescere a Capri, deve portare a considerarli come in realtà sono "nostri grandissimi clienti" e "quindi affrontare con loro i problemi".

"Dobbiamo trovare un accordo a entrambi i livelli, dobbiamo trovare un accordo che fissi le regole per il futuro perché il futuro abbia regole più certe per tutti e mi faccia dire anche obblighi più facilmente misurabili e dall'altro lato trovare un percorso che ci permetta con gli operatori che ci hanno contestato dei comportamenti a loro giudizio non adeguati, trovare una soluzione", ha risposto il manager alla domanda se le cause miliardarie, che altri competitor hanno intentato nei vostri confronti, Fastweb un miliardo e sette, Vodafone un miliardo, metteranno a rischio gli investimenti.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia