Parlamento approva Def e rinvio pareggio dal 2017 al 2018

giovedì 8 ottobre 2015 13:46
 

ROMA, 8 ottobre (Reuters) - Camera e Senato hanno approvato questa mattina le risoluzioni di maggioranza alla Nota di aggiornamento al Def e, con la prevista maggioranza assoluta, il rinvio dal 2017 al 2018 del pareggio di bilancio strutturale, calcolato al netto del ciclo e delle una tantum.

Si chiude così l'esame del nuovo quadro macroeconomico e di finanza pubblica annunciato dall'esecutivo a fine settembre, in vista della legge di Stabilità, che sarà approvata giovedì 15 ottobre.

La manovra del 2016 ha un valore di 27 miliardi e il ministero dell'Economia non ha ancora fornito indicazioni precise sulle coperture.

Dall'aumento del rapporto deficit/Pil arriveranno al massimo 13 miliardi, cioè la differenza tra l'1,4% tendenziale e il 2,2% programmatico.

I tagli alla spesa saranno inferiori ai 10 miliardi promessi fino alla scorsa estate, probabilmente 6 o 7 miliardi. Le maggiori entrate dovranno quindi garantire almeno 7 miliardi.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia