PUNTO 4-Tesoro prezza Btpei 2032 da 3,5 mld, 35 pb su Btpei 9/2026

mercoledì 7 ottobre 2015 18:09
 

(Aggiorna con pricing)

MILANO/LONDRA, 7 ottobre (Reuters) - Nonostante un mercato volatile e non brillantissimo, il Tesoro italiano ha affrontato oggi il collocamento via sindacato del nuovo Btp a 15 anni indicizzato all'inflazione della zona euro, prezzandolo a 99,772, corrispondente ad un rendimento lordo annuo reale all'emissione del 1,269%. Lo ha comunicato una nota del Tesoro, precisando anche che il nuovo titolo ha regolamento il 14 ottobre e un tasso annuo reale 1,25%, pagato in due cedole semestrali.

Appena ieri era stato annunciato il conferimento del mandato alle banche per la gestione dell'operazione.

L'emissione, con scadenza 15 settembre 2032, ha avuto un importo di 3,5 miliardi di euro, a fronte di un libro ordini chiuso con richieste superiori ai 9,3 miliardi.

"Il book è senz'altro grande, il Tesoro poteva anche optare per un importo più ampio ma probabilmente non ha voluto appesantire il mercato", ha spiegato a Reuters lo strategist di Unicredit Luca Cazzulani che in seduta, interpolando la curva inflation-linked italiana tra le scadenze settembre 2026 e settembre 2041, aveva calcolato per il nuovo Btpei un rendimento "fair" teorico in area 1,22%.

In una nota pubblicata in mattinata, la strategist di Intesa Sanpaolo Chiara Manenti scriveva che il nuovo Btpei "fornirà agli investitori un benchmark a 15 anni meno datato rispetto al Btpei settembre 2026, che tratta ben al di sopra della pari, e andrà ad aumentare la liquidità sull'area 15 anni della curva dei rendimenti reali italiani".

L'operazione è stata gestita da Banca Imi, Bnp Paribas, Citigroup, Ing e Nomura. Il Tesoro ricorda nella nota che i restanti specialisti in titoli di Stato italiani sono stati invitati a partecipare al collocamento del titolo in qualità di co-lead managers.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia