Grecia, con ultimi sviluppi più difficile per Bce agire su Ela - Nowotny

lunedì 6 luglio 2015 13:08
 

VIENNA, 6 luglio (Reuters) - Gli ultimi sviluppi in Grecia non hanno reso più semplice alla Bce un cambiamento della sua posizione sui finanziamenti d'emergenza (Ela).

Lo ha detto il consigliere della banca centrale europea Ewald Nowotny dopo il referendum greco che ha respinto ieri i termini del piano di salvataggio.

La Bce ha approvato un piano di fornitura di liquidità di emergenza alle banche greche, ma l'ha congelato una settimana fa costringendo la Grecia a porre un limite giornaliero da 60 euro per i prelievi di contanti e a chiudere le banche. Oggi si riunisce il consiglio Bce sul tema.

"Sono convinto che quello che abbiamo fatto finora sia giusto e conforme alle nostre regole. Bisogna però prendere nuove decisioni ogni volta. L'evoluzione delle cose in Grecia non ce lo rende più semplice, temo", ha detto Nowotny, che è anche governatore della banca centrale austriaca, parlando a una radio dell'Emergency Liquidity Assistance (ELA).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia