Cina manterrà collaborazione finanziaria con Grecia

venerdì 3 luglio 2015 11:55
 

PECHINO, 3 luglio (Reuters) - La Cina continuerà a promouovere la cooperazione con la Grecia anche sul piano finanziario, e ha già risposto alle richieste di Atene nell'ambito della sua crisi del debito, ha detto oggi il ministero degli Esteri di Pechino.

La Cina considera la Grecia una porta di accesso per Europa e Africa per la distribuzione dei propri prodotti. L'Unione Europea è il maggior partner commerciale della Cina, che a sua volta è il secondo per l'Ue.

La Cina ha ribadito più volte di voler vedere un'Ue compatta e un euro forte.

"La Cina ha messo in campo azioni concrete per rispondere ai timori e alle richieste della Grecia sulla crisi", ha detto la portavoce del ministero, Hua Chunying, a un briefing per la stampa.

"Continueremo, a modo nostro, a promuovere senza sosta la collaborazione bilaterale pratica, compresa la collaborazione in campo finanziario, con la Grecia", ha aggiunto senza dettagliare.

Il premier cinese Li Keqiang durante una visita a Bruxelles questa settimana ha detto che la Cina non vuole vedere Atene lasciare l'euro e che continuerà ad acquistare debito della zona euro.

Lo scorso febbraio Li ha chiesto al premier greco Alexis Tsipras l'impegno a proteggere i diritti delle società cinesi e il sostegno a un progetto portuale.

La cinese Cosco gestisce due dei moli cargo del porto del Pireo. Nell'ambito del piano di privatizzazione, lo scorso anno, è rientrata con quattro concorrenti nella shortlist di potenziali acquirenti di un pacchetto del 67% del porto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia