Pierrel, sottoscritti accordi con banche per rimodulazione debito

venerdì 26 giugno 2015 08:19
 

MILANO, 26 giugno (Reuters) - Pierrel ha sottoscritto ieri con UniCredit, Bnl e Popolare Milano gli accordi modificativi per la rimodulazione del debito bancario per complessivi 17,5 milioni di euro.

Gli accordi di modifica, si legge in una nota, riguardano l'esposizione debitoria della società, della controllata Pierrel Pharma e della controllata indiretta THERAMetrics e riflettono i contenuti della manovra finanziaria proposta dalla società e approvata dalle banche nel corso del primo trimestre dell'anno in corso.

Più in particolare, è previsto il pagamento di circa il 60% del debito complessivo, a partire dal 30 giugno e fino al mese di giugno 2021, mediante il pagamento di rate trimestrali di importo crescente su base annuale, secondo specifici piani di ammortamento ritenuti coerenti con i flussi di cassa previsti nei piani industriali, economico e finanziari della singole società coinvolte. Il debito residuo, pari a circa il 40% dell'esposizione finanziaria complessiva, verrà rimborsato in un'unica soluzione al 31 dicembre 2021 mentre gli interessi maturati e non pagati al 31 dicembre 2014 saranno pagati in tre tranche di cui la prima alla data di sottoscrizione degli accordi e le altre due rispettivamente al 31 luglio e al 31 ottobre 2015.

"La sottoscrizione degli odierni accordi determina un sensibile miglioramento dell'equilibrio patrimoniale e finanziario della società per effetto della riclassifica nelle passività a medio-lungo termine di circa 9 milioni euro. Analogo e più sostanziale beneficio viene registrato a livello di gruppo per circa 16 milioni euro", commenta nella nota l'AD Fulvio Citaredo.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia