Imprese, protesti -18% in trim1, scendono tempi pagamenti - Cerved

mercoledì 24 giugno 2015 11:27
 

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Calano i tempi di pagamento alle imprese e, di conseguenza, si riducono i protesti.

E' quanto emerge dall'analisi trimestrale condotta da Cerved .

Nei primi tre mesi dell'anno, infatti, le società protestate sono scese del 18%, a 15.400.

Il calo dei protesti si accompagna a una riduzione dei tempi di liquidazione delle fatture e dei ritardi: in media, nei primi tre mesi le imprese italiane hanno pagato in 76,5 giorni, un giorno in meno rispetto al primo trimestre 2014; i ritardi sono scesi a 17,2 giorni (contro i 18,4 giorni dello stesso periodo dell'anno scorso).

Continua, inoltre, a ridursi lo stock di fatture commerciali non pagate da parte della pubblica amministrazione.

A livello settoriale, la manifattura è l'unico comparto con un numero di società protestate inferiore al livello pre-crisi.

Dal punto di vista geografico diminuisce il numero di imprese protestate in tutte le aree. A guidare la diminuzione è il Nord Ovest, con 3.000 imprese con almeno un protesto, il 20% in meno del 2013 e il 9,2% in meno rispetto al livello pre-crisi.

Si paga più celermente in tutta l'economia, con cali particolarmente significativi nelle costruzioni.

Lo stock di debiti non pagati dalla pubblica amministrazione ha continuato a descrescere nel primo trimestre. Il numero di fatture scadute si è attestato al 49,8% dal 53,9% di un anno prima.   Continua...