Gestione derivati costa a Tesoro circa 3 mld l'anno - Cannata a stampa

martedì 28 aprile 2015 07:32
 

MILANO, 28 aprile (Reuters) - Il costo della gestione dei derivati è per le casse dello Stato italiano pari a circa tre miliardi l'anno, ovvero il 3,5-3,7% di quello complessivo per il servizio del debito.

Lo dice in un'intervista al 'Corriere della Sera' Maria Cannata, responsabile per il debito a via XX Settembre, attribuendo il costo allo sfasamento sui tassi.

"E' una spesa già prevista nel Def - spiega, parlando dei circa 80 miliardi l'anno indicati per il servizio del debito - Non ci sono allarmi da assecondare: non ci saranno né buchi né sorprese".

Il direttore risponde poi alle critiche mosse di recente dopo l'ultima puntata di 'Report' bollandole come "polemiche strumentali" e nega qualsiasi intenzione di lasciare il proprio incarico, sostenendo di aver "sempre lavorato nell'interesse pubblico".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia