Btp deboli guardano a sviluppi Grecia, tasso Ctz a nuovo minimo in asta

lunedì 27 aprile 2015 12:55
 

MILANO, 27 aprile (Reuters) - Mattinata all'insegna della
debolezza per l'obbligazionario italiano che sconta, come gli
altri emittenti periferici, l'assenza di sostanziali passi
avanti nei negoziati tra Atene e i creditori internazionali,
sebbene le tensioni siano limitate dal piano di quantitative
easing della Banca centrale europea.
    "L'assenza di passi avanti nel negoziato tra Grecia e
creditori e l'incombere di una serie di scadenze continuano a
rappresentare un elemento di disturbo", dice un dealer di una
banca specialista. 
    Intorno alle 12,30 il rendimento del decennale italiano
 sale in area 1,44 da 1,43% del finale di seduta di
venerdì e lo spread con l'analoga scadenza del Bund
 si allarga in area 130 punti da 127 dell'ultima
chiusura.
    Dopo l'infruttuoso Eurogruppo di Riga, il destino di Atene
si fa sempre più incerto. Dopo tre mesi di negoziati, il governo
guidato da Alexis Tsipras non è ancora riuscito a presentare una
lista compiuta di riforme che consenta lo sblocco degli aiuti da
parte dei creditori, che chiedono certezze sul contenimento
della spesa in cambio dei nuovi aiuti, senza i quali la Grecia
rischia l'insolvenza nel giro di poche settimane.
    Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha respinto
l'esistenza di un piano B sulla Grecia, evocato nel week-end
dall'omologo tedesco Schaeuble, escludendo comunque il rischio
di contagio per l'Italia. 
    In giornata dovrebbe tenersi una teleconferenza tra i
creditori internazionali e la controparte greca, mentre secondo
Bild nel colloquio avuto ieri con Angela Merkel Tsipras avrebbe
richiesto un vertice europeo di emergenza questa settimana. 
    
    NUOVO MINIMO PER RENDIMENTO CTZ IN ASTA 
    Superato senza traumi l'esame di Fitch, che venerdì sera a
mercati chiusi ha confermato il rating sul merito di credito
italiano a BBB+ con outlook stabile, la settimana apertasi oggi
sarà scandita dai collocamenti di fine mese del Tesoro, che
hanno preso il via stamane con l'asta di Ctz e Btpei. 
    Il ministero dell'Economia ha assegnato stamane 2,75
miliardi complessivi tra Ctz e Btpei, l'intero importo offerto
 . Per quanto riguarda il Ctz, va
registrato un nuovo minimo storico del rendimento, sceso a
0,079%. 
    Sullo sfondo restano per il momento i toni sempre più accesi
tra il premier Matteo Renzi e la minoranza Pd sulla legge
elettorale, il cui testo da oggi sarà all'esame dalla Camera per
l'ok definitivo.
    Renzi ha avvertito che se l'Italicum non passasse la
conseguenza sarebbe la caduta del governo, che deciderà domani
se porre la questione di fiducia sul testo, approvato in prima
lettura alla Camera, modificato al Senato, e licenziato senza
modifiche in Commissione a Montecitorio.
     
 =============================== 12,35========================
 FUTURES BUND GIUGNO                  159,25   (-0,10)   
 FUTURES BTP GIUGNO                   138,75   (-0,17    
 BTP 2 ANNI (MAG 17)                  102,020  (+0,017)  0,161%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 109,480  (-0,173)  1,443%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 149,939  (-1,377)  2,391%
 ======================== SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          177         176
 BTP/BUND 2 ANNI                                 45          44
 BTP/BUND 10 ANNI                               129         127
 minimo                                       133,3       121,5
 massimo                                      129,1       129,6
 BTP/BUND 30 ANNI                               182         176
 BTP 10/2 ANNI                                128,2       125,8
 BTP 30/10 ANNI                                94,8        91,6
 ===============================================================
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia