MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 9 luglio

giovedì 9 luglio 2009 07:38
 

* All'indomani delle stime aggiornate del Fondo monetario internazionale che vedono una graduale uscita dalla recessione delle economie mondiali, prosegue il vertice G8 dell'Aquila. Come previsto non si è parlato di valute, mentre il G5 - che riuniosce i principali paesi emergenti - ha discusso di valute alternative a quella Usa per gli interscambi commerciali.

Quanto all'economia, i leader ritengono ci siano ancora "rischi significativi" e generalizzata incretezza a dispetto dei segnali positivi

* Dall'assemblea annuale dell'Abi Draghi ha chiesto alle banche maggiori finanziamenti alle imprese, sollecitando una conciliazione tra prudenza e sostegno alle Pmi e promettendo una 'task force' sulle remunerazioni dei banchieri. Tremonti ha invece proposto una moratoria sui crediti alle aziende in cambio di sconti fiscali. Pubblicato sull'edizione odierna de 'Il Messaggero', un intervento del governatore che si richiama all'ultima enciclica - citata nuovamente ieri anche da Tremonti - sostiene che "la crisi attuale conferma la necessità di un rapporto fra etica ed economia"

* Al termine della riunione del comitato per la politica monetaria Banca di Inghilterra potrebbe annunciare un ampliamento del programma di 'quantitative easing' da 125 a 150 miliardi di sterline. Con ogni probabilità verrà invece confermato il tasso di riferimento al minimo storico di 0,5%

* Si conclude oggi negli Stati Uniti, con l'emissione di titoli a 30 anni per 11 miliardi, l'ultima delle tre tornate di aste che dovrebbero portare nelle casse del Tesoro circa 65 miliardi di dollari. Sul fronte italiano verranno annunciati i quantitativi dei titoli a medio-lungo in asta il 14 luglio, il cui ammontare potrebbe essere di 4/5 miliardi.

  Continua...