Alitalia, Epifani: no a ipotesi prefallimentari, subito partner

lunedì 28 luglio 2008 11:38
 

ROMA (Reuters) - La Cgil si dichiara contraria a ipotesi prefallimentari per Alitalia e chiede al governo di attivarsi per individuare un partner internazionale che sostenga il rilancio della compagnia di bandiera.

Lo ha detto il segretario Guglielmo Epifani conversando con i cronisti a margine di un convegno del Cnel.

"Si capisce che ci sono lavori in corso di cui nessuno sa qualcosa tranne il governo. Chiedo un po' di trasparenza, chiedo che si informi il Paese, i sindacati e i lavoratori di quali sono i problemi e le ipotesi. Sono mesi e mesi: prima la ricerca di una cordata, poi i soci, poi Airone", ha detto Epifani.

"Il punto che capisco è questo: che se ci deve essere un commissario deve avere la propria autonomia, siamo contro ipotesi pre-fallimentari, c'è bisogno da subito di un partner internazionale e non dopo perché pagheremmo sacrifici in cambio di nulla. Serve un piano industriale di rilievo, serietà e consistenza, vedo che l'autunno si carica di tanti nodi che vengono al pettine", ha aggiunto.

Venerdì il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha smentito per Alitalia si profili il commissariamento entro la prima metà di agosto. Secondo diverse fonti consultate da Reuters, il governo è in procinto di dare l'incarico a Rocco Sabelli di capo azienda, affidandogli i pieni poteri per attuare il progetto allo studio di Intesa-San Paolo.

 
<p>Il segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani. REUTERS/Chris Helgren</p>