PUNTO 3 - Ue avvia procedura per deficit eccessivo Italia

mercoledì 7 ottobre 2009 14:46
 

(Aggiunge dettagli del rapporto in ultimi due capitoli)

BRUXELLES, 7 ottobre (Reuters) - La Commissione europea ha avviato la procedura per deficit eccessivo contro l'Italia e altro otto paesi che hanno superato il tetto del deficit di bilancio previsto da Bruxelles.

Oltre che per l'Italia, la Commissione ha dato avvio al provvedimento per Germania, Austria, Belgio, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Slovenia.

In tutto quindi sono 20 i paesi sotto procedura, a partire da Ungheria e Regno Unito, per i quali è stata avviata la procedura nell'autunno dello scorso anno, ai quali si sono aggiunti oggi altri 9 paesi.

"Si fa prima a dire quelli che non sono in deficit eccessivo" dice il Tesoro italiano in una nota a commento della decisione di Bruxelles: "Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Lussemburgo, Svezia". "In questi termini, oltre il 90% del Pil europeo è in deficit eccessivo. Rispetto a quello degli altri Paesi il livello del deficit dell'Italia non è certo tra i più alti. Basti notare che, se diversi altri Paesi sono al di sopra del 10%, l'Italia è intorno al 5%, quindi meno della metà", si legge nella nota del ministero dell'Economia. "In realtà non è eccezionale la situazione italiana, ma è eccezionale, per effetto della crisi, la situazione europea e mondiale. Questo non vuol dire che anche in Italia non ci si deve impegnare per riequilibrare quanto prima possibile i conti", conclude la nota del ministero.

SU DEFICIT ITALIA PESA RECESSIONE, MA ECCESSO NON TEMPORANEO

La decisione di oggi della Commissione è uno stadio iniziale della procedura che poi sarà a soggetta a diversi passaggi prima della fase finale.   Continua...