Lavoro, boom cig ordinaria dicembre 2008 a +525% su anno-Sacconi

mercoledì 7 gennaio 2009 15:06
 

ROMA, 7 gennaio (Reuters) - Il ricorso alla cassa integrazione ordinaria ha fatto registrare in dicembre 2008 un aumento del 525% rispetto allo stesso mese del 2007, a fronte di un calo dell'11,61% della cig straordinaria, anticamera dei licenziamenti, nello stesso periodo.

I dati saranno diffusi stasera dall'Inps e sono stati anticipati dal ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, durante la registrazione di Porta a Porta che andrà in onda domani sera.

Il boom di dicembre ha riguardato soprattutto il settore meccanico. Su un totale di ore non lavorate che per gli operai è stata pari a 17,7 milioni in dicembre, 11,2 milioni di ore hanno riguardato il settore meccanico.

Fiat ha messo in cassa integrazione tutti i suoi 58.000 lavoratori da metà dicembre a metà gennaio.

In totale nel 2008 dovrebbero essere circa 300.000 i cassa integrati in Italia, secondo una cifra fornita dal Cgia di Mestre e confermata da Sacconi.

Complessivamente nel settore dell'industria il ricorso a cigs e cigo nel periodo dicembre 2007-dicembre 2008 è cresciuto del 129%, dato che scende a 110% se si considera anche il settore edilizio.

Sacconi ha voluto sottolineare come "nel mese di dicembre c'è stata una esplosione della cig ordinaria, che ha riguardato quasi esclusivamente il settore meccanico. La cig straordinaria è però diminuita. Questo dà l'idea di una industria che non sfugge alle sue responsabilità, che non cambia assetto organizzativo e per ora si limita alla cig ordinaria. Significa che c'è fiducia nel futuro".

Il dato cumulato gennaio-dicembre 2008 fa registrare un incremento del 24,56% per un totale di ore non lavorate pari a circa 223 milioni.

Sacconi ha tuttavia spiegato che "negli ultimi 28 anni solo nel quadriennio 1997-2001 il ricorso alla cig è stato inferiore a quello dello scorso anno".