Monetario senza spunti,overnight in calo,depositi ancora elevati

giovedì 8 gennaio 2009 12:11
 

MILANO, 8 gennaio (Reuters) - Il monetario prosegue senza grossi spunti: la liquidità continua a non circolare schiacciando l'overnight verso il 2%, tasso di remunerazione dei depositi marginali, ancora elevati ieri a 266,684 miliardi.

I volumi restano sottilissimi nonostante il timido incremento - a 29,549 dai 26,67 miliardi del giorno precedente - registrato ieri sull'Eonia, ritoccato peraltro al rialzo al 2,181% dal 2,177%.

"L'Eonia è più alto perchè ieri ha scambiato poco e forse ha pesato anche il fatto che sul Mid ieri si era lavorato su livelli più alti del solito rispetto all'Eonia", spiega un tesoriere.

L'overnight viceversa scende leggermente rispetto a ieri sia over the counter - dove è indicato a 1,90/2,15% - sia sul Mid, dove si lavora su 2,10/2,05%.

"Per stasera mi aspetto un saldo intorno ai 464 miliardi di saldo con circa 970 miliardi di numeri neri", prevede il tesoriere, ricordando che entrambi i dati devono essere depurati dell'importo dei depositi.

"Le variazioni che ci sono state sono marginali e sono legate all'ingresso della Slovacchia nella zona euro sulle operazioni che scadevano", spiega.

A segnalare la riluttanza a far circolare denaro sull'interbancario c'è anche il differenziale sempre elevato tra l'Euribor a tre mesi - tasso chiave dei prestiti interbancari oggi al 2,729% - e la stessa scadenza sull'Eonia swap (Ois), oggi all'1,663%. Lo spread, indicativo del rischio di controparte applicato dalle banche nel prestito fondi, resta invariato rispetto a ieri intorno ai 107 punti base.

Deboli i derivati sulla curva dei tassi Euribor ed Eonia che correggono dopo il rally di ieri.

"Oggi c'è un minimo storno ma le aspettative future sono di tassi all'1,5% da giugno in avanti", ha detto un operatore, sottolineando che la curva Eonia "non era mai arrivata a livelli così bassi".   Continua...