Monetario, volumi in lieve ripresa da minimi festivi, calo tassi

mercoledì 7 gennaio 2009 12:01
 

MILANO, 7 gennaio (Reuters) - Dopo un inizio di settimana ancora condizionato dalle festività, oggi si lavora leggermente di più sul mercato interbancario, anche se gli scambi restano al lumicino.

"Oggi si fa qualcosina di più... l'Eonia continua a scendere, anche l'overnight è leggermente più basso ma i volumi del panel Eonia ieri erano ai minimi", sottolinea un tesoriere, precisando che "anche sul Mid c'è pochissima presenza".

Ieri - quando i volumi sono risultati pari a 26,67 miliardi di euro - l'Eonia è calato ancora al 2,177% dal 2,212% del giorno precedente. Oggi, fuori dai circuiti dei broker, l'overnight è indicato a 1,95/2,20% e sul Mid a 2,05/2,10%, restando vicino al tasso di remunerazione dei depositi marginali, anche ieri risultati superiori ai 250 miliardi di euro.

"Questa sera chiuderemo con un saldo di 465 miliardi con numeri neri per 985 miliardi, ma questi importi vanno decurtati dei depositi", aggiunge il tesoriere.

A frenare la circolazione di liquidità resta la diffidenza fra le banche della zona euro, come testimonia anche il differenziale fra l'Euribor a tre mesi - tasso chiave dei prestiti interbancari oggi al 2,762% - e la stessa scadenza sull'Eonia swap (Ois), oggi all'1,689%. Lo spread, indicativo del rischio di controparte applicato dalle banche nelle operazioni di prestito fondi, si attesta oggi intorno ai 107 punti base.

I derivati sulla curva dei tassi Euribor viaggiano in rialzo. Secondo un sondaggio Reuters pubblicato ieri la maggior parte degli economisti scommette su un taglio dei tassi di 50 punti base alla prossima riunione della Bce il 15 di gennaio.

Poco prima delle 12 il derivato sull'Euribor a marzo FEIH9 sale di 0,025 a 97,775, giugno FEIM9 è a 98,080 (+0,045), mentre settembre FEIU9 è invariato a 98,030 (+0,055).

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine ECB40 e BITS.