Btp ancora in denaro ma realizzi su corto, Bund risale oltre 117

martedì 7 ottobre 2008 18:10
 

 MILANO, 7 ottobre (Reuters) - La ripresa dei mercati
azionari nel pomeriggio si è tradotta in alcune prese di
beneficio sulla parte corta della curva dell'obbligazionario,
quella che ha performato meglio nell'ultimo periodo.
 L'attenzione degli operatori è stata catalizzata dalla
decisione del Tesoro d'introdurre il sistema d'asta marginale
per il collocamento di Btp e Cct, a partire dal 14 ottobre.
 Uno strategist ritiene che la mossa del dicastero guidato da
Giulio Tremonti - che allinea l'Italia ai sistemi d'asta di
Francia e Germania - serva "a garantirsi dalla possibilità che,
vista la criticità del momento, un'asta possa non andare tanto
bene". 
 Se, infatti, sulla parte corta della curva la domanda di
titoli è fortissima, le scadenze medio-lunghe, in calendario
appunto il prossimo 14 ottobre, non registrano lo stesso
interesse.
 "Le condizioni sono delicate", aggiunge lo strategist.
"Esiste la possibilità che cinque minuti prima di un'asta arrivi
la notizia del fallimento di una banca e ci sia un'ondata di
ritiri di bid". 
 Inoltre, la decisione del Tesoro "previene comportamenti
speculativi: se qualcuno inserisce bid speculativi, il Tesoro
può escluderlo tranquillamente".
 L'altra mossa voluta dal ministero dell'Economia riguarda la
riapertura dei titoli non più in corso di emissione
(off-the-run). Si tratta, sostiene lo strategist, di un modo per
"andare a raccogliere le opportunità di funding interessanti che
si presentano su alcuni titoli" e per ridurre la "pressione
d'offerta sui titoli on-the-run". 
 In conclusione, lo specialist e anche un trader ritengono
che il Tesoro abbia agito allo scopo di "migliorare l'andamento
di un mercato" che soffre di una cronica carenza di liquidità.
 Il futures sul Bund - che nel primo pomeriggio era caduto di
30 tick, scendendo sino a 116,58, dopo l'annuncio della
creazione di un fondo speciale per l'acquisto di commercial
paper da parte della Fed - successivamente si è riportato sopra
quota 117.
 Lo spread di rendimento tra il Btp agosto 2018 e il Bund
luglio 2018 si è stabilizzato fra 81 e 83.
 
======================= QUOTAZIONI 18 ==========================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND DICEMBRE    FGBLZ8    117,10   (-0,07)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   101,55   (-0,23)     3,632%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT    99,83   (+0,25)     4,572%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    87,78   (+1,02)     4,850%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     22                27
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     47                48
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     82                81
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     71                70
BTP 10/30 ANNI                      27,8              29,6
===============================================================