Italia, stima Pil 2015 in Def verso rialzo a 0,7-0,8% - fonti

lunedì 16 marzo 2015 17:52
 

16 marzo (Reuters) - Nel Documento economico-finanziario di aprile il ministero dell'Economia si appresta ad alzare la stima di crescita economica per il 2015 allo 0,7-0,8% dal precedente 0,6%, riferiscono due fonti a diretta conoscenza della situazione.

Per il deficit/pil la stima si conferma al 2,6%, mentre per il debito/pil il nuovo dato è pari al 133,0%, lievemente ritoccato dal precedente 133,1%, dice una delle due fonti aggiungendo che al momento "la stima per il Pil è pari allo 0,8%".

Secondo l'altra fonte "l'attuale forchetta per il Pil è dello 0,7-0,8% anche perchè il dato negativo della produzione a gennaio ha spento un po' gli entusiasmi". A gennaio la produzione su mese ha registrato un calo congiunturale dello 0,7%.

La pubblicazione del Def è attesa entro il 15 aprile e quindi i valori potrebbero esser ancora passibili di modifiche.

L'Italia viene da tre anni di recessione e con la sua ultima legge di stabilità il governo ha cercato di finanziare misure a sostegno della crescita, considerata la via maestra per il riordino dei conti pubblici.

Le precedenti previsioni risalgono a novembre 2014 quando il ministero dell'Economia ha inviato il draft budgetary plan alla Commissione europea dopo la richiesta di correzione del deficit rispetto a quanto indicato nella nota di aggiornamento al Def.

Più recentemente, a febbraio, la Commissione europea ha indicato la crescita del Pil 2015 allo 0,6%, il deficit/pil al 3% e il debito al 133,0%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia