Bond euro in rialzo, tornano a salire contratti Btp dopo due sedute

giovedì 19 marzo 2015 08:43
 

LONDRA, 19 marzo (Reuters) - Apertura in rialzo per i
futures Bund, così come decisamente in positivo tornano a
muoversi nelle prime battute della seduta i contratti sul Btp
dopo due giorni di forte correzione, in cui lo spread è risalito
da meno di 90 a quasi 120 punti base.
    A riportare gli acquisti contribuisce certamente Federal
Reserve, con indicazioni espansive, o comunque meno restrittive
di quanto atteso, dal meeting di politica monetaria terminato
ieri. 
    La banca centrale Usa non esclude un rialzo dei tassi già in
giugno, ma ha contemporaneamente peggiorato le proprie
proiezioni di crescita economica e di inflazione; inoltre il
governatore Janet Yellen ha precisato che rimuovere la parola
'paziente' dal comunicato di politica monetaria non significa
che la banca centrale sia "impaziente" di intervenire
. 
    Tra martedì e ieri, complice il corposo collocamento del
nuovo Btp a 15 anni (per 8 miliardi di euro), il mercato ha
colto l'occasione per prendere profitto sull'Italia e in genere
su tutto il debito periferico, in particolare sulle scadenze
extra-lunghe, dopo il rally della settimana scorsa, la prima del
programma di Qe della Bce.
    Ieri pomeriggio lo spread di rendimento tra Btp e Bund
decennali è salito fino a 118 punti base, salvo poi chiudere al
di sotto, a quota 114; il tasso decennale italiano, è risalito
fino all'1,40% per poi attestarsi a fine seduta all'1,34%.
    La settimana scorsa lo spread Italia/Germania era sceso fino
a 85 punti base, minimo da aprile 2010, e il rendimento sul Btp
decennale fino all'1%.
    Intanto, sul mercato primario, si guarda questa mattina alle
aste francesi: fino a 8 miliardi di Oat sulle scadenze 2018,
2020 e 2022, più 1-1,5 di indicizzati al 2018, 2019 e 2024. 
    Da valutare in mattinata anche la reazione
dell'obbligazionario ai dati che fornirà la Bce sulla
partecipazione delle banche alla prima riapertura dei
finanziamenti Tltro. Secondo calcoli Reuters, le banche italiane
chiederanno nuovi fondi a lungo termine per circa 32 miliardi.
     
                    
 ========================= ORE 8,35 ===========================
 FUTURES EURIBOR GIUGNO        99,985 (+0,005)
 FUTURES BUND GIUGNO         158,90  (+0,25)          
 FUTURES BTP GIUGNO          140,48  (+0,76)      
 BUND 2 ANNI             101,454 ( inv. )  -0,230% 
 BUND 10 ANNI           103,085 (+0,130)   0,185% 
 BUND 30 ANNI           151,143 (+0,994)   0,592% 
 
 ==============================================================
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia